Bufi²: 4 mani, un nome, una tradizione.

Giovedì 21 dicembre, data non casuale, alle 20.30 ci vediamo al nostro ristorante per un’ interessante e buonissima cena a quattro mani.

Il nostro “scieéf” Antonio Bufi, in un’ inedita edizione del nostro appuntamento collegato al solstizio d’inverno, ha il piacere di ospitare il suo omonimo Salvatore, proponendovi un menù unico nel suo genere.

Perché li abbiamo uniti ai fornelli?
Innanzitutto entrambi sono di Molfetta, con due storie diverse ma che si intrecciano: Salvatore, patron del più storico ed importante ristorante della città, e Antonio, giramondo per vocazione, tornato cinque anni fa a Bari, da due anni il nostro resident a Le Giare.
Il cognome può ingannare, ma i due NON sono parenti di sangue ma in comune hanno altrettanto: il legame con la loro città d’origine e con le tradizioni molfettesi che troverete nei piatti proposti durante la serata.
Vedremo quindi i due all’opera con un menù ispirato alla più pura cucina molfettese, una sequenza di piatti fuori dalla rigida logica di un ristorante e ben più calati nel confortevole ambiente casalingo.
“Bufi al quadrato” è, infine, un nuovo incontro tra due chef che in passato hanno lavorato assieme.
Antonio, infatti, nella sua prima età professionale, fu cuoco nel ristorante di Salvatore, faro gastronomico di Molfetta.

Ad accompagnare le pietanze abbiamo il piacere di avere come cantina ospite OGNISSOLE, che sarà presente coi suoi vini di Castel del Monte e Manduria.

La cena, infine, gode del supporto dell’associazione Dire Fare Gustare.

“Ma quando penso a te, mio caro amico, ciò che era perduto è ritrovato, e ogni dolore ha fine.”
cit. William Shakespeare